Smart Home e salute: come la tecnologia può migliorare il benessere in casa

Smart Home e salute: come la tecnologia può migliorare il benessere in casa

Negli ultimi anni, il concetto di Smart Home ha guadagnato una crescente popolarità e contribuito in modo sensibile all’evoluzione dell’idea stessa di “casa”. La ragione è legata al fatto che le tecnologie domestiche smart offrono alle persone soluzioni innovative per gestire le loro abitazioni e semplificare numerose attività quotidiane.

Ma c’è anche molto altro: la Smart Home può migliorare significativamente la salute e il benessere dei residenti, promuovendo spazi abitativi più salubri, più sicuri, controllati e confortevoli.

Come i dispositivi smart e le automazioni contribuiscono al  benessere psicofisico degli abitanti della casa

Le modalità attraverso cui i dispositivi smart e le automazioni possono supportare il benessere psicofisico delle persone che abitano la casa sono numerose, come anche confermato da diverse ricerche condotte negli ultimi anni.

Secondo una di queste, intitolata “Smart Homes Supporting the Wellness of One or Two-Person Households” e pubblicata sulla rivista National Library of Medicine nell’ottobre 2022, esistono almeno sei scenari rappresentativi in cui la Smart Home può contribuire alla realizzazione di una vita più sana e felice: esercizio fisico e sport; hobby e intrattenimento, comunicazioni sociali, occupazione e lavoro, autosviluppo e istruzione e risparmio energetico.

Lo studio indica infatti che la Smart Home e le automazioni possono favorire l’allenamento a casa, la fruizione di contenuti di alto valore culturale, la condivisione virtuale di tante attività sociali, lo smart working (o lo studio da remoto) e, ovviamente, un ambiente domestico intelligente i cui consumi energetici sono costantemente monitorati e ottimizzati.

Un’altra ricerca, condotta nel 2023 da un team di scienziati del Lawson Health Research Institute, afferma che la Smart Home potrebbe rivelarsi una formidabile alleata anche per migliorare il benessere di persone affette da patologie croniche che condizionano la loro autonomia e indipendenza. Dallo studio è emerso infatti che le persone che abitano in una casa intelligente sperimentano un senso di autodeterminazione decisamente maggiore, e sentono di poter far fronte in modo più adeguato non solo alle attività quotidiane richieste in casa, ma anche alle sfide presentate dal loro stato di salute.

Altrettanto interessante è scoprire che, secondo un’indagine condotta da McKinsey, le persone che abitano in una Smart Home sperimentano un sensibile incremento del benessere psicofisico perché si sentono più al sicuro nell’ambiente domestico, grazie a sistemi di videosorveglianza connessi, serrature intelligenti, rilevatori di fumo e altre soluzioni controllabili direttamente da un’app.

Ricerche a parte, riassumiamo ora, in termini più generali e pratici, le principali modalità attraverso cui la Smart Home può rendere la nostra vita quotidiana più comoda, sana e felice.

Monitoraggio e controllo dell’ambiente interno

Tra gli aspetti che più influiscono sul benessere domestico figurano certamente temperatura e umidità degli ambienti interni e qualità dell’aria.

Grazie all'integrazione di sensori per la qualità dell'aria nelle Smart Home, gli abitanti possono monitorare costantemente la presenza e il livello di sostanze nocive come polveri sottili, allergeni e inquinanti chimici. Inoltre, i moderni sistemi di climatizzazione intelligente possono regolare automaticamente la temperatura e l'umidità, creando un microclima interno ottimale per la salute respiratoria e il comfort generale.

Promozione dell’esercizio fisico

Quella che fino a poco tempo fa era una visione quasi futuristica – ossia che le tecnologie domestiche avanzate potessero aiutarci addirittura a preservare la nostra salute– sembra già essere diventata realtà.

Oggi, la Smart Home può favorire uno stile di vita più attivo e salutare: le app e gli assistenti vocali offrono infatti promemoria per praticare esercizio fisico regolare, guidano sessioni di yoga o meditazione e monitorano i progressi personali nel raggiungimento di determinati obiettivi di fitness.

Supporto al benessere mentale

La Smart Home può offrire supporto anche in termini di benessere mentale, grazie ad automazioni che rendono gli ambienti domestici più rilassanti e sicuri.

Qualche esempio pratico? Le persone ansiose si sentiranno certamente più tranquille sapendo che la loro casa sfrutta sistemi di sicurezza connessi che la rendono meno vulnerabile alle effrazioni, quelle che convivono con patologie importanti manterranno maggiore autonomia grazie a servizi come la telemedicina e il monitoraggio da remoto.

Gestione del sonno e riduzione dello stress

Come è noto, dormire bene è essenziale per mantenere un ottimale stato di benessere psicofisico. Hai mai pensato di sfruttare le funzionalità della tua Smart Home per ottimizzare la qualità del riposo notturno? L’automazione dei sistemi di illuminazione, ad esempio, può favorire il rilassamento prima di coricarsi e creare un ambiente domestico più silenzioso e confortevole.

Inoltre, potresti considerare l’impiego di dispositivi intelligenti che monitorano il pattern del sonno e identificano eventuali disturbi, fornendo suggerimenti per migliorare la qualità del riposo.

In sintesi, la Smart Home offre un’ampia gamma di possibilità che incoraggiano la cura di sé, l’indipendenza e i rapporti sociali, e segna quindi un significativo passo avanti nella trasformazione della casa in un ambiente progressivamente più salubre, sicuro e confortevole.

Freedompro rivoluziona il concetto di Smart Home e rende la casa un’oasi di benessere

Con le soluzioni Freedompro, la Smart Home diventa anche un’oasi di benessere grazie all’integrazione tra le più evolute tecnologie IoT e piattaforme smart per il controllo e la gestione domestica.

Gli Smart Modules di Freedompro, che operano tramite rete Wi-Fi, trasformano gli elettrodomestici esistenti in dispositivi connessi ed eliminano la necessità di investimenti aggiuntivi perché agiscono direttamente sull’impianto elettrico senza che questo debba essere ammodernato o sostituito. L’installazione, molto facile e veloce, avviene direttamente nelle scatole di derivazione e la gestione della tua nuova Smart Home è immediata e intuitiva grazie all’app Freedompro, che permette il controllo di tutti gli oggetti connessi ai moduli, ovunque tu sia e in ogni momento.

Inoltre, grazie alla creazione delle Habits – automazioni specifiche e customizzate sulle tue esigenze – il massimo comfort è garantito: è sufficiente sfruttare la geolocalizzazione per dare vita a scenari in linea con la tua routine quotidiana, per esempio aprendo il cancello automaticamente quando arrivi a casa, entrando in una casa in cui la temperatura è perfetta, accendendo la macchina del caffè quando ti svegli, spegnendo le luci e abbassando le tapparelle al tramonto (o aprendole al mattino!) e via discorrendo.

E che fare se nella tua casa è già installato un impianto domotico KNX e BTicino MyHome, con tutti i limiti che ne conseguono? Semplice: l’integrazione tra tutti i dispositivi IoT è garantita da Easykon di Freedompro, la linea i dispositivi bridge che permette alla domotica KNX e BTicino MyHome di evolvere, integrando comandi vocali, automazioni e controllo da remoto.

Easykon (come anche gli Smart Modules) funziona con tutti i più diffusi ecosistemi Smart Home, quali Amazon Alexa, Google Assistant, Apple HomeKit, Home Assistant e IFTTT e, in qualche minuto soltanto, trasforma la casa domotica in una vera Smart Home, aumentando benessere, comfort e praticità grazie al controllo di tutti i dispositivi dall’app Freedompro.

Sei pronto a progettare una casa intelligente in cui è davvero un piacere abitare?

Regresar al blog